Metodo di Vinificazione

Vinificazione

La fermentazione si svolge in vasche di acciaio a temperatura controllata e ottimale.

Per avere un livello olfattivo e gustativo dei vini il più possibile ampio si utilizzano sia lieviti selezionati che 5 diversi lieviti autoctoni frutto di un’accurata selezione genetica in azienda.

Successivamente, a seconda del tipo di vino avviene una macerazione breve, media o lunga: fino a 20 giorni con frequenti rimontaggi giornalieri per i vini rossi e fino a 45 giorni per i vini bianchi.

Maturazione dei vini

Avviene in parte in vasche di acciaio a temperatura controllata in parte, per i vini rossi pregiati, in botti di rovere dal 1° al 6°passaggio, in modo da ottenere la giusta micro ossigenazione mantenendo ed esaltando le caratteristiche specifiche dei vini. I vini riserva si affinano in botte per non meno di 24 mesi.

Anidride Solforosa

Viene utilizzata in dosi estremamente basse, in media 60 mg/litro per i vini rossi e 90 mg/litro per i vini bianchi. Si tenga presente che il limite stabilito dalle leggi comunitarie per i vini biologici è di 100 mg/litro per i rossi e 150 mg/litro per i bianchi.

Chiarifica

Quando necessaria viene effettuata prima dell’imbottigliamento evitando l’utilizzo di prodotti di origine animale.

Filtrazione

La filtrazione avviene in fase di imbottigliamento ed é effettuata con filtri speciali “Becopad” in cellulosa naturale senza alcuna cessione al vino.

Si utilizzano maglie larghe per non alterare le caratteristiche dei vini. Questi filtri, una volta utilizzati, sono completamente smaltibili e riciclabili come cellulosa.

0